Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Domenica 10 Settembre 2017

Strategia energetica nazionale 2017: si chiude il periodo delle consultazioni

Un'opportunità per Industria e Ricerca di convergere sulle sfide tecnologiche del settore.

Vincere assieme la sfida. Questo l’obiettivo di Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C). Le nuove esigenze per il settore dell’energia e dell’ambiente proposte dalla Strategia Energetica Nazionale (SEN) possono essere ampiamente soddisfatte dal lavoro dei Cluster tecnologici. Luca Donelli, Presidente di LE2C sottolinea l’importanza di una «sinergia tra impresa e ricerca come motore capace di accelerare la crescita sostenibile e la transizione verso un paradigma nuovo di generazione e consumo».

La Strategia Energetica Nazionale (SEN) che non veniva rinnovata dal 2013, per il 2017 si è posta dei traguardi ambiziosi: bilanciare l’aumento della competitività italiana allineando i prezzi energetici a quelli europei e migliorare la sicurezza dell’approvvigionamento e della fornitura. Non ultimo, riuscire a soddisfare il piano di azione globale per evitare cambiamenti climatici pericolosi previsto dall’Accordo di Parigi del 2015.

Il 12 giugno 2017 i ministri dell’ambiente Gian Luca Galletti e dello sviluppo economico Carlo Calenda hanno aperto un periodo di consultazione pubblica sulla nuova Strategia Energetica Nazionale che ha consentito anche agli associati di Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) di fare leva sul lavoro di analisi a livello nazionale, europeo ed internazionale.

Il messaggio di apertura dei Ministri è chiaro e condivisibile: una crescita sostenibile del Paese deve passare per il raggiungimento di obiettivi che si erano già posti nel 2013. Un percorso quindi lungo ma che se attuato con coerenza porterà i suoi frutti.

Molteplici gli aspetti che vengono presi in considerazione. Dallo sviluppo delle risorse rinnovabili alla sicurezza energetica, passando poi per la competitività dei mercati energetici e la continuazione della decarbonizzazione del sistema.

«Fattori chiave in questo percorso saranno l’efficienza energetica ed il ruolo di tecnologia, ricerca e innovazione» sottolinea Luca Donelli, Presidente di LE2C.

Impianti rinnovabili e altamente efficienti di piccole dimensioni che si alimentano dalla rete di teleriscaldamento locale o da utenze industriali che valorizzino sia le risorse locali che una riduzione delle emissioni. L’autoproduzione da processi industriali come ottimizzazione del calore di scarto. La promozione di tecnologie innovative quali il solare termodinamico e la geotermia ad emissioni zero, in particolar modo gli impianti a ciclo binario e impianti con tecnologia ORC.

«Abbiamo approfittato di questa utile fase di consultazione per una riflessione interna – aggiunge Donelli. Il Cluster, nel condividere gli obiettivi e i target sfidanti che la SEN pone al sistema Paese, intende rimarcare la centralità della sinergia tra impresa e ricerca come motore capace di accelerare la crescita sostenibile e la transizione verso un paradigma nuovo di generazione e consumo. Nel condividere l’allineamento temporale con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, ci preme evidenziare come un ambizioso programma in ambito di “Tecnologia, Ricerca e Innovazione” richieda sinergia e coinvolgimento da parte di tutti gli stakeholders di riferimento su obiettivi chiari e condivisi di lungo periodo».

Un utile strumento nella diffusione e implementazione della Strategia Energetica Nazionale è rappresentato dai cluster dedicati che, a supporto degli ecosistemi regionali e nazionale, possono essere un’efficace piattaforma tecnologica in grado di favorire la collaborazione in Europa, incrementare la propensione all’innovazione e i brevetti.

I centri di ricerca e le università possono dare un contributo fondamentale attraverso nuovi studi, la formazione tecnica e la diffusione della cultura delle rinnovabili, dell’efficienza energetica e, in generale, nell’uso responsabile dell’energia.

Il mondo dell’industria, attraverso un quadro normativo e incentivante stabile, può concorrere alla creazione di un manifatturiero sostenibile, pilastro dell’Industria 4.0, e a contribuire a portare la ricerca verso il mercato e le esigenze dei cittadini.

 

Per informazioni:

Carmen Disanto – Cluster Manager

| tel. +39 02 58370814 | cell. +39 338 8435637

Smart Energy
Systems

Sustainable
Manufacturing

Green
Building

Water Energy
Nexus