POZZI LEOPOLDO SRL

POZZI LEOPOLDO SRL: DAL 1885 ESPERIENZA ED ENERGIA PER IL FUTURO Radicati nell’industria metalmeccanica da centotrent’anni, la missione della POZZI LEOPOLDO Srl, al servizio non esclusivo dell’industria tessile con competenza tecnica e maturata eccellenza manifatturiera, è quello di continuare a fornire soluzioni su misura con dedizione e serietà. Creatività illuminata e desiderio di soddisfare le esigenze sempre più pressanti dei propri clienti spingono la squadra POZZI a ricercare innovazioni sostenibili orientate a realizzare macchinari “intelligenti” ed economicamente vantaggiosi pur nel rispetto dell’ambiente, come apparati di recupero e sistemi software di automazione e efficienza energetica ad altissimo livello di affidabilità. La grave crisi petrolifera della fine anni ’70 rappresentò per la POZZI LEOPOLDO un’altra opportunità di ideare un’invenzione rivoluzionaria: RCR, il recuperatore di calore rotante da acque reflue, che è stato recentemente ri-brevettato secondo un modello ancor più efficiente, dopo essersi dimostrato la prima vera tecnologia sostenibile per l’industria tessile e non solo. A grande richiesta, infatti, RCR ha trovato facile applicazione in tutti quei processi industriali a produzione umida tra i più svariati, che vanno dall’agro-alimentare al siderurgico, dal riciclo del PET alla pulizia delle cisterne della raccolta rifiuti, dagli impianti fognari a quelli di trattamento di acque di scarico nelle lavanderie industriali, nei processi di produzione della carta, dei tessuti, delle carni e pollami, delle concerie, dei farmaci e delle birrerie, grazie alla semplicità del funzionamento e alla ridottissima manutenzione richiesta. Nei progetti di smart city, Hong Kong ha pionieristicamente recuperato il calore degli scarichi fognari della città attraverso gli RCR collegandoli a una pompa di calore per riscaldare un edificio di dodici piani del City Council. Parlando di efficienza energetica e sostenibilità ambientale, il fiero contributo di POZZI LEOPOLDO si può riassumere nel bosco virtuale di 2.500 alberi che ogni anno per ogni RCR utilizzato l’azienda ha contribuito a piantare facendo risparmiare ai propri clienti l’equivalente di 300.000 m3/anno di metano, ovvero mediamente circa 220 TEP ogni 5.500 ore di lavoro all’anno. Con oltre 5.000 RCR sparsi per il mondo, parliamo decisamente di una bella foresta…